Bolivia, national day tra musica e danze

6 de Agosto

Negro y blanco e musiche popolari con 350 ballerini

Redazione ANSA MILANO

E’ con la musica che la Bolivia ha voluto festeggiare il suo National Day a Expo, celebrato in coincidenza con il 190esimo anniversario dell’indipendenza. Una sontuosa parata partita dall’Albero della Vita ha coinvolto circa 350 ballerini di origine boliviana che oggi vivono in Italia. Per prendervi parte sono giunti da Torino, Bergamo, Roma, Milano. Tra questi, anche il gruppo del Carnevale di Oruro, il secondo carnevale più importante dell’America Latina e, dal 2001, “Opera maestra del Patrimonio orale immateriale dell’umanità” dell’Unesco. Molto rappresentata anche la zona di Potosì, con il ballo dei minatori attorno al diavolo e le varie danze andine eseguite con i tradizionali costumi di lana, nonostante la giornata caldissima. Nel suo National Day la Bolivia non ha dimenticato la musica d’autore: il duo ‘Negro y Blanco’, formato da Christian Alexandro Benítez Ugarteche e Mario Luís Ramírez Ballivián, famoso per le sue canzoni a sfondo sociale, si è esibito sia dopo la cerimonia dell’alzabandiera, sia in un concerto all’Auditorium di Expo, insieme alla band Wiñay e al suo balletto artistico. “Con la nostra musica vogliamo raccontare i mille colori della Bolivia, le tante lingue e culture che ci differenziano e allo stesso tempo sono la nostra forza – hanno spiegato Christian e Mario -. Il nostro Paese sta vivendo una rivoluzione politica, economica e culturale, e noi. Come altri musicisti e artisti, vogliamo raccontare questo processo ed esserne protagonisti”. Prima del concerto i Negro y Blanco sono stati ospiti del RadioBox Rai per l’ultima puntata di ‘Radio7 live’, la trasmissione di Marco Ardemagni dedicata ai successi musicali di vari Paesi del mondo.(ANSA).

Le recomendamos leer: